Maggio 20, 2024

Customer data platform: cos’è, a cosa serve e come funziona

Tempo di lettura circa 11 min
Happy-business-people-celebrating-success-at-office

Sei pronto a scoprire il mondo delle Customer Data Platform (CDP) e avere un maggiore controllo sui dati dei tuoi singoli clienti?

In un mondo in cui i dati sono tutto, essere in grado di immagazzinarli e gestirli in modo adeguato è diventato un aspetto fondamentale per qualsiasi business.

Ed è qui che entrano in gioco le Customer Data Platform: piattaforme innovative che consentono di migliorare la customer experience e attingere ad un grado di fidelizzazione più elevato

In questo articolo, scopriremo insieme cos’è una CDP, come funziona e come può aiutarti ad affrontare una delle sfide più sentite dalle aziende di oggi: la gestione dei dati dei propri clienti. 

Inizia a usare la soluzione Brevo CRM

Piattaforma Sales, Meetings, Phone — Brevo ha la soluzione per tutte le tue esigenze di vendita. Iscriviti per ottenere contatti illimitati, pipeline personalizzabili, pianificazione delle riunioni, un numero di telefono aziendale gratuito e molto altro.

Apri il tuo account grautito Brevo ora >>

Cos’è una Customer Data Platform (CDP)?

La Customer Data Platform (CDP) è una soluzione tecnologica progettata al fine di aiutare le aziende a gestire, integrare e sfruttare al meglio i dati dei clienti provenienti da una strategia omnichannel.

In un’epoca in cui la raccolta dei dati è massiccia e le interazioni con i clienti si svolgono su diversi canali, la CDP svolge un ruolo fondamentale. 

La CDP è considerata il punto centrale del marketing tacnologico (martech) di tutto il sistema di raccolta dati che provengono dai vari punti di contatto con il cliente: parliamo di social media, app mobile, interazioni con il sito web, email e suite CRM.

Attraverso la CDP, questi dati disponibili vengono consolidati, “puliti” e resi facilmente accessibili. 

Le Customer Data Platform si configurano come uno strumento per ottimizzare le strategie di digital marketing, analizzare il comportamento dei clienti sul web e offrire delle esperienze personalizzate.

La loro importanza è confermata da vari studi: secondo una ricerca effettuata da Grand View Research, il mercato globale delle CDP registrerà un tasso di crescita annuo del 27,5% entro il 2025. 

Come funziona una Customer Data Platform?

Una Customer Data Platform, quindi, è uno strumento progettato per raccogliere, unificare e gestire i dati provenienti da diverse fonti in un unico database e in un’unica piattaforma. Ma come funziona

Per prima cosa, una CDP raccoglie i dati clienti provenienti da fonti diverse, sia in tempo reale oppure in batch, a seconda delle esigenze della stessa azienda. Una volta raccolti, vengono integrati all’interno di un profilo del cliente. 

Il processo è finalizzato a pulire e standardizzare i dati per garantire che siano accurati e facilmente accessibili. Ad esempio, le diverse varianti dei dati personali come di un nome o dell’indirizzo vengono consolidate in un’unica forma.

Terminata questa fase, ciascun cliente viene identificato in modo univoco da parte del sistema, utilizzando dati come indirizzo e-mail oppure ID. In questa maniera, tutti i dati vengono collegati ad un cliente specifico. 

Inoltre, nel profilo cliente vengono incluse tutte le informazioni che riguardano preferenze, comportamenti di navigazione, cronologia degli acquisti e tanto altro, in maniera tale da avere una visione completa e dettagliata degli utenti. 

Caratteristiche di una Customer Data Platform

Tra le caratteristiche più interessanti di una CDP c’è la capacità di creare delle segmentazioni dei clienti basate su criteri specifici tra cui, ad esempio:

  • Demografia
  • Comportamento d’acquisto
  • Interessi

I segmenti dei clienti possono essere utilizzati al fine di personalizzare i messaggi e le interazioni, aumentando la fidelizzazione complessiva. 

In sintesi, una Customer Data Platform è progettata per creare una visione unificata dei clienti e migliorare la personalizzazione delle interazioni.

Sono sistemi di marketing che raccolgono, integrano, segmentano e analizzano i dati dei clienti per aiutare le aziende a offrire esperienze personalizzate e a prendere decisioni basate sui dati per le loro attività di marketing.

Perché è importante utilizzare una customer data platform?

Utilizzare una Customer Data Platform per le aziende e per i marketer è davvero importante per una serie di motivi.

Ecco perché queste piattaforme sono diventate uno strumento sempre più fondamentale per le strategie aziendali che hanno una visione data-driven:

  • Miglioramento dell’esperienza del cliente 
  • Aumento delle vendite e fidelizzazione
  • Efficienza delle operazioni 
  • Migliore targeting 
  • Misurazione e analisi avanzate 

 Le CDP sono strumenti che consentono alle aziende di raccogliere dati precisi sui clienti, attraverso diverse fonti. Tutto ciò, permette di offrire esperienze più personalizzate e a misura di utente

L’uso efficace dei dati dei clienti permette di individuare delle opportunità migliori in termini di cross-selling e up-selling. Anche le comunicazioni più personalizzate aumentano la fidelizzazione dei clienti e riducono sensibilmente il churn rate. 

Banalmente infatti, le CDP semplificano la gestione di tutti i dati e riducono i tempi per le attività di acquisizione, pulizia e integrazione. 

Strumenti come le CDP sono in grado di creare dei segmenti clienti altamente specifici. Sono fondamentali per indirizzare al meglio le campagne di marketing e ottimizzare il ritorno sull’investimento.

Infine, permettono anche di monitorare e misurare l’efficacia delle strategie di marketing attraverso l’analisi avanzata che consente di accedere ad insight preziosi e prendere decisioni più informate.

In un contesto in cui i clienti si aspettano esperienze sempre più personalizzate, le aziende che utilizzano una CDP ottengono un vantaggio competitivo davvero importante.

Infatti, piattaforme di questo tipo consentono di mettere al centro della strategia di marketing i dati grazie a profili cliente puntuali, e di adattarsi alle condizioni mutevoli nel mercato in tempi brevi e puntuali. 

Vantaggi di utilizzare una CDP

Adesso che hai capito perché è importante utilizzare una CDP all’interno di un’azienda, è arrivato il momento di comprendere quali sono i vantaggi che rendono così preziosi questi strumenti.

Ecco una panoramica dettagliata:

  • Consolidazione dei dati
  • Pulizia e unificazione dei dati
  • Automazione e apprendimento automatico
  • Privacy e conformità

Come detto poc’anzi, le CDP sono in grado di raccogliere i dati da una vasta gamma di fonti, tra cui siti web, app mobile, social media, e-mail, e-commerce e tanto altro. I dati vengono aggregati in un unico repository per eliminare la frammentazione e semplificare la gestione. 

Inoltre i dati grezzi raccolti da varie fonti possono non essere ottimizzati, essendo eterogenei e “sporchi”. Compito delle CDP è quello di pulire e standardizzare i dati, garantendo che siano accurati e utili, per permettere di avere una migliore visione d’insieme dei clienti

Le CDP sono spesso delle machine learning dotate di intelligenza artificiale con funzionalità di apprendimento automatico per analizzare i dati in real time e fornire raccomandazioni a chi le utilizza. 

Infine si interessano anche delle questioni legate a privacy e conformità al GDPR al fine di garantire che la gestione dei dati dei clienti sia conforme a quanto previsto dalle leggi riguardanti la protezione dei dati. 

Il risultato di questi vantaggi è una visione completa delle caratteristiche dei clienti che consente alle aziende di prendere decisioni informate, migliorare la loro customer experience e perfezionare la fidelizzazione. 

Differenza tra CDP e CRM

CDP e CRM sono due strumenti le cui funzioni e caratteristiche vengono spesso confuse e di cui, erroneamente, si pensa possano essere la stessa cosa. In realtà, hanno scopi e funzioni ben diversi tra di loro.

Sei curioso di scoprire quali sono le differenze tra CDP e CRM? Ecco le principali.

Focus e scopo 

Lo scopo principale di una CDP è quello di raccogliere, organizzare e integrare i dati dei clienti provenienti da una vasta gamma di fonti. Pertanto, si concentra nel creare una versione unificata dei clienti al fine di migliorare la personalizzazione delle interazioni. 

Al contrario, la CRM si concentra sulla gestione delle relazioni con clienti esistenti. Si concentra sulle interazioni, sulle comunicazioni e sulle transazioni con questi ultimi ed è spesso utilizzata per la gestione delle vendite, del marketing e del servizio clienti. 

Tipi di dati gestiti 

Tra le differenze tra CDP e CRM ci sono anche le tipologie di dati gestiti. A tal proposito, la CDP gestisce i dati di prima, seconda e terza parte, sia online che offline. Questi dati prevedono informazioni su comportamento online, acquisti, preferenze e altro. 

Invece, un sistema CRM si concentra principalmente sui dati di prima parte, ovvero quelli che vengono raccolti direttamente dall’azienda attraverso le interazioni con i clienti come e-mail, chiamate telefoniche e attività di vendita. 

Utilizzo 

Anche in termini di utilizzo, CDP e CRM differiscono enormemente. La prima viene spesso utilizzata dal team di marketing per migliorare aspetti come la personalizzazione delle interazioni oppure ottimizzare le campagne di marketing e i messaggi che attraverso queste vengono trasmessi. 

Il CRM è uno strumento che viene molto utilizzato dal team di vendita oppure dal servizio clienti che hanno l’obiettivo di gestire i contatti, le loro richieste e approfittare di opportunità di vendita. 

Grado di automazione 

Infine, un riferimento deve essere anche fatto per il grado di automazione. Sebbene le CDP possono essere integrate da funzionalità di automazione, il loro obiettivo principale rimane la gestione dei dati.

Invece, le automazioni arricchiscono i CRM per poter ottimizzare il processo di vendita, intese in termini di gestione dei lead, monitoraggio delle opportunità di vendita e processi di marketing automation

Inizia a usare la soluzione Brevo CRM

Piattaforma Sales, Meetings, Phone — Brevo ha la soluzione per tutte le tue esigenze di vendita. Iscriviti per ottenere contatti illimitati, pipeline personalizzabili, pianificazione delle riunioni, un numero di telefono aziendale gratuito e molto altro.

Apri il tuo account grautito Brevo ora

Differenza tra CDP e DPM

La differenza fondamentale tra una Customer Data Platform (CDP) e una Data Management Platform (DMP) risiede nei rispettivi obiettivi e ambiti d’applicazione.

La CDP è progettata per aggregare e integrare i dati dei clienti da varie fonti, come siti web e transazioni, allo scopo di creare un profilo unificato che alimenti le strategie di customer relationship management (CRM). Il suo focus primario è migliorare l’engagement dei clienti attraverso un approccio personalizzato.

D’altra parte, una DMP si concentra sulla gestione di dati non identificati, come quelli provenienti da dati di terze parti, per ottimizzare le campagne pubblicitarie online.

Mentre la CDP è centrale al miglioramento delle relazioni con i clienti, la DMP gioca un ruolo chiave nel supportare strategie di business intelligence, consentendo alle aziende di trarre insights significativi da dati diversificati per prendere decisioni informate.

Differenza tra CDP e Data Warehouse

Una Customer Data Platform (CDP) e un Data Warehouse sono due concetti distinti nell’ecosistema dei dati aziendali.

La CDP si concentra principalmente sulla raccolta, integrazione e gestione dei dati relativi ai clienti da varie fonti, come siti web, social media e transazioni. Il suo obiettivo principale è migliorare la personalizzazione delle interazioni con i clienti, consentendo alle aziende di comprendere meglio le esigenze e le preferenze dei loro clienti.

D’altra parte, un Data Warehouse è un sistema di archiviazione centralizzato progettato per conservare grandi quantità di dati aziendali da diverse fonti. L’obiettivo principale di un Data Warehouse è facilitare l’analisi dei dati per supportare decisioni aziendali informate.

Essenzialmente, mentre una CDP si concentra sulla gestione dei dati dei clienti per migliorare l’engagement, un Data Warehouse mira a fornire una piattaforma robusta per l’analisi approfondita e la generazione di report su dati aziendali più ampi.

In sintesi, la CDP è orientata al cliente, mentre il Data Warehouse è focalizzato sull’intera prospettiva aziendale.

Utilizzare una CDP: le conclusioni

In definitiva, la Customer Data Platform (CDP) è un potente strumento che si rivela sempre più importante nella gestione dei dati delle aziende.

Attualmente, la CDP si posiziona come il fulcro di tutte le fonti di dati, consolidando le informazioni provenienti da diversi canali per poter ottenere una panoramica completa sulle caratteristiche dei clienti.

La CDP non solo semplifica la raccolta e l’organizzazione dei dati ma offre le opportunità per migliorare l’esperienza del cliente in maniera significativa. 

L’importanza di usare una CDP, quindi, si rileva nel beneficio che questo strumento porta alle aziende. Utilizzate in maniera intelligente, le CDP possono migliorare l’esperienza utente, aumentare le vendite, ridurre il churn rate, ottimizzare le strategie di marketing.

Inoltre, consentono alle aziende di prendere decisioni informate, il tutto nel pieno rispetto delle leggi riguardanti la privacy. 

In un’era in cui i dati sono la risorsa più preziosa per le aziende, l’adozione di una Customer Data Platform è diventata cruciale per competere in un mercato sempre più esigente. 

Preparati a esplorare il mondo della CDP e a sfruttare appieno il potenziale dei dati dei tuoi clienti per migliorare le prestazioni della tua azienda e la fidelizzazione dei clienti.

Pronto a crescere con Brevo?

Tutti gli strumenti di cui hai bisogno per comunicare con i tuoi clienti e far crescere il tuo business

Iscriviti, è gratis