Febbraio 24, 2021

Test A/B per aumentare il tasso di apertura e clic delle tue email

Reading time about 5 min
Checklist-on-the-Blue-Background-with-Wooden-Block

Il test A/B delle tue email è il modo migliore per aumentare significativamente i tuoi tassi di apertura e di click, e allo stesso tempo impari quello che funziona meglio per il tuo pubblico per ottimizzare le tue campagne future.

Nel marketing, a volte siamo influenzati dal nostro intuito personale e dai nostri pregiudizi.

Poiché conosciamo il nostro pubblico come il palmo della nostra mano, basiamo le nostre strategie per ottenere i migliori tassi di conversione e di coinvolgimento possibili su opinioni preconcette.

Tuttavia, i nostri pregiudizi spesso crollano quando vengono messi alla prova con i fatti: l’unico modo per verificarli è attraverso l’evidenza dell’esperienza.

In questo articolo, ti spieghiamo perché e come fare il test A/B delle tue email!

Come fare il test A/B del contenuto della tua email con Brevo?

Per iniziare clicca su Crea una campagna email, poi nelle Impostazioni scegli Test A/B

impostazioni-campagna-test-ab

Qui puoi scegliere quali elementi vuoi testare, l’oggetto o il contenuto dell’email. Scegli il Contenuto dell’email.

Nella fase di Ideazione, sarai in grado di creare due versioni diverse della tua email.

test-ab-contenuto

Una volta create le due versioni dell’email, prima di procedere allo step successivo Regole di frazionamento, potrai selezionare i tuoi destinatari .

frazionamento-contatti-tasso-di-clic

Qui potrai scegliere le regole che determineranno la dimensione dei gruppi di prova e come sarà selezionata la versione vincente.

Per default, il 50% dei destinatari riceverà le email di prova (ogni versione sarà inviata al 25% dei contatti) e la versione vincente sarà inviata al restante 50%. Puoi facilmente cambiare questo rapporto trascinando il cursore.

Potrai anche scegliere come il tuo test A/B sarà misurato e come sarà definita la versione vincente in base al tasso di apertura o in base al tasso di clic.

Se vuoi testare l’efficacia del contenuto della tua email, scegli il tasso di clic (il tasso di apertura è particolarmente interessante per testare l’oggetto di una email).

Leggi anche : Come creare facilmente una newsletter gratis – La guida completa

Come fare il test A/B dell’oggetto della tua email con Brevo?

Per fare un test A/B dell’oggetto delle email su Brevo, inizia creando una nuova campagna email.

Una volta nella pagina delle Impostazioni (primo passo della creazione della campagna), scegli test A/B poi, sotto Variabili, seleziona Oggetti

Poi imposta la tua campagna come al solito. L’unica differenza è che nella scheda “classica” devi definire due oggetti per la tua campagna invece di uno .

test-ab-oggetti

Una volta che hai definito i tuoi due oggetti e il resto delle impostazioni della tua campagna, completa gli altri step nella creazione delle tue campagne.

Dopo Ideazione e Destinatari, c’è lo step Regole di frazionamento che ti permette di configurare le regole del tuo test A/B:

frazionamento-contatti-tasso-di-apertura

Dovrai quindi scegliere tra diverse opzioni:

  • Dimensione del gruppo per il test: trascina il pulsante per regolare la dimensione del campione di prova in relazione al gruppo di destinatari che riceveranno la versione vincente.
  • Indicatore di successo: sceglie l’indicatore che determinerà l’oggetto vincente, tasso di apertura o tasso di clic
  • Durata del test: scegli la durata del test delle due versioni prima di determinare il vincitore, su una scala da 1 ora a 1 settimana.

Una volta che tutti questi parametri sono stati definiti, puoi confermare le impostazioni della tua campagna e inviarla!

Non dimenticare di analizzare i risultati del tuo test prima di creare le tue prossime campagne e vedere cos’ha funzionato o cosa non ha funzionato. Potrai così perfezionare le tue nuove campagne per il tuo prossimo test A/B!

Quali elementi dovresti testare nei tuoi oggetti email?

Scegli due elementi, temi o tattiche opposte per creare due oggetti unici e confrontali in un test A/B per scoprire cosa funziona meglio per certi tipi di email.

L’efficacia dell’oggetto di un’email per un certo pubblico può essere influenzata da innumerevoli fattori. Ogni settore, ogni pubblico e ogni persona reagirà in modo diverso alla stessa linea dell’oggetto, quindi non esiste una sola risposta!

Se vuoi che il risultato del tuo test A/B sia affidabile e chiaro, è meglio testare oggetti che hanno un approccio opposto.

Se i tuoi due oggetti sono troppo simili, potresti non vedere una grande differenza nei tassi di coinvolgimento e sarà più difficile concludere se la versione vincente è davvero migliore o è puramente casuale.

Ecco un esempio di lista dei diversi elementi che puoi testare nei tuoi oggetti email:

  • Personalizzazione con il nome del contatto o versione standard
  • Breve o lungo
  • Con o senza emoji?
  • Domanda o esclamazione
  • Curiosità e mistero vs chiarezza e trasparenza
  • Importo della riduzione o tempo rimanente per beneficiarne

Questi sono solo alcuni esempi: sta a te fare le tue ipotesi, provare diverse combinazioni e trarne le conclusioni. Presto i tuoi contatti non avranno più segreti per te e potrai scrivere gli oggetti delle tue campagne in un attimo!

Hai voglia di fare subito una prova usando uno strumento di email marketing affidabile e potente? Crea la tua prima campagna di emailing con il test A/B!

Ready to grow with Brevo?

Get the tools you need to reach your customers and grow your business.

Sign up free